Come state vivendo questa fase 2? E come la stanno vivendo i bambini?

Vivere la fase 2, per alcuni versi, potrebbe anche essere più stressante della fase 1.
Soprattutto, come sempre, per i nostri bambini.

La fase 1 infatti è stata molto difficile, ma cui erano state date delle direttive molto rigide e quindi anche molto certe.
In sostanza, sapevamo bene che cosa potevamo fare e che cosa era vietato.

Adesso invece, abbiamo più libertà e si lascia molto più spazio alla responsabilità individuale.
E questo, in alcuni casi, può metterci di fronte ad un po’ di incertezza.

Un libro per aiutarci a vivere la fase 2

Oggi ho deciso quindi di portarvi a casa delle Edizioni Erickson e parlarvi di una loro interessante novità.

Sto parlando di un ebook/inbook – scaricabile gratuitamente – scritto da due professioniste: Francesca Dall’Ara, psicologa e psicoterapeuta che lavora dal 2005 nel campo delle disabilità complesse e delle malattie del neurosviluppo e Giada Negri, anch’ella psicologa e che ha curato l’illustrazione.

Insieme hanno dato vita ad un racconto dedicato a tutti i bambini a partire dai due anni di età e che mira a spiegare ai più piccoli che cosa succederà d’ora in poi con questa nuova normalità adattata a questa nuova realtà.

Non solo un ebook

Questo testo non è solo un ebook, ma bensì anche un in-book, ovvero un testo rivolto
a bambini con bisogni comunicativi speciali. In questo caso si parla di comunicazione
aumentativa
e il testo è illustrato anche integralmente con simboli utili ad essere letti da un lettore ad alta voce.

Antonio Bianchi e Laura Bernasconi hanno curato la traduzione in simboli, che secondo le indicazioni delle psicologhe, dovrebbero essere indicati mentre si legge, senza però modificare la velocità della lettura.

Sul mio canale Youtube potete vedere un assaggio di questo testo nelle due versioni.

Un testo utile anche a noi adulti, perché possiamo cogliere dei semplici suggerimenti su come parlare di questo periodo storico con i nostri figli.

________________________________________________________________________________________________

Se l’articolo vi è piaciuto lasciate un commento qui sotto.

E non dimenticate di seguirmi anche su Instagram e Facebook. Mi trovate come @mammaraccontami.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *