Per la rubrica “Libri e Ricette” quest’oggi vi presento un libro simpaticissimo che dopo la lettura ci ha ispirato la produzione di ottimi biscotti al limone.

Questa storia racconta di un orso assonnato e un’anatra molto invadente che irrompe più volte nella tranquilla vita di Orso, sempre proprio quando vorrebbe dormire.

Poche pagine, un grande formato e tante illustrazioni colorate creano un palcoscenico molto divertente che si presta benissimo ad essere messo in scena con l’ausilio della voce, di pupazzi o semplicemente mostrando chiaramente le immagini.

Tra le righe questo testo vuole anche farci riflettere sull’importanza dei momenti. Per i bambini spesso è difficile capire che c’è un momento per giocare, uno per mangiare e uno per riposare, perchè solitamente vogliono sempre e solo giocare.

Ma questo libro ci fa vedere come sia importante invece definire bene i momenti: se il gioco irrompe prepotente in quello della nanna, si perde l’armonia.

Il testo è rilegato con copertina rigida, e si intitola Buonanotte di Jory John e Benji Davies, indicato per bambini dai 3 ai 4 anni ma secondo me si può iniziare a leggerlo anche a bambini molto piccoli.

Noi ci facciamo accompagnare spesso da questo testo verso il momento della nanna, perchè con la sua allegria aiuta i bimbi ad addormentarsi con il sorriso.

Ma di recente ci è capitato di leggerlo di pomeriggio, proprio vicino all’ora della merenda.

Verso la metà del libro, Anatra, sempre in versione scocciatrice, chiede ad Orso di fare dei biscotti insieme.

E alla domanda di mio figlio, imitando quella di Anatra, “Facciamo i biscotti?”, non potevo rispondere di no, come invece fa Orso.

Ci siamo messi quindi a cercare una ricetta facile, veloce e di sicura riuscita e siamo capitati sul blog di Francesca Lucisano, Le mille e una Bontà con i suoi Biscotti al Limone.

Per gli ingredienti abbiamo usato quelli indicati alla pagina della ricetta, escludendo però quelli per la realizzazione della glassa, perchè mio figlio ha preferito il classico zucchero a velo per copertura.

E per la preparazione abbiamo usato le formine per ritagliare i biscotti che mio figlio gelosamente conserva e che vanno dalle stelle di Natale, ai fiori o alle macchinine.

Abbiamo preparato l’impasto e in seguito abbiamo tagliato i biscotti disponendoli sulla carta forno nel forno a 180 gradi per 6-8 minuti, qualche minuto meno del tempo suggerito da Francesca, dato che avevamo scelto delle forme di biscotto un po’ piccole e temevo di poter bruciare tutto.

Il risultato è stato un bel pomeriggio di risate e degli ottimi e teneri biscotti.

38 Replies to “Libri e ricette – Buonanotte con i biscotti al limone”

  1. Ciao! Credo che questi momenti di condivisione siano molto preziosi e che vadano custoditi con amore in quel luogo prezioso, chiamato cuore.
    Mayad

  2. ma sono davvero velocissimi da fare! una delle attività che amo condividere con i miei bambini 🙂 Come si dice, unire l’utile (bisvotti home made) al dilettevole (tempo felice insieme).

  3. Ai miei bambini (quando erano piccoli) mettere le “mani in pasta” piaceva moltissimo, poi che soddisfazione mengiare i dolcetti preparati con le proprie mani.

  4. Siamo lettori fortisismi, eppure questo ci manca….a Enrico soprattutto piacerà moltissimo, quando si parla di cibo lui è sempre felice. Ottimo consiglio …e ora mi spulcio un po’ tutto il blog…. se vuoi facicamo uno scambio…tu mi racconti un viaggio io un libro…siamo davvero dei divoratori

    1. Grazie di essere passata a trovarmi. Spero che ti sia piaciuto anche il resto 🙂
      Per lo scambio…penso proprio che si possa fare 😉
      Scrivimi in privato.
      A presto.

  5. Il libro sembra davvero molto carino, anche mio figlio è appassionato di libri! Il resto della giornata direi che è stupenda! Niente di meglio, fare i biscotti con il proprio bambino! Che meraviglia!

  6. Ma che bello fare le cose tutti insieme! Io non so fare i biscotti, ma mi piacerebbe molto imparare. In realtà non so fare niente in cucina ahahhah. In ogni caso un libro molto istruttivo. Mi piace molto.

    1. Grazie mille.
      Mio figlio smanetta da un po’ in cucina e lui dice di essere un cuoco 🙂
      Se ci riesce un bimbo di nemmeno 6 anni, possiamo farlo anche noi.
      A presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *