Come costruire la tua routine mattutina ideale

routine mattutina ideale

Se il tema della routine mattutina vi stuzzica l’idea, fate come me.
Fatevi accompagnare da chi già ha intrapreso la strada verso il cambiamento.

Di routine mattutina ne avevo sentito parlare già ai tempi dell’Università, ma complice forse la giovane età, non riuscii all’epoca a metterla in pratica.
Il mattino ha l’oro in bocca si dice, ma com’è bello dormire nel letto fino a tardi.

Fino a quando però non diventi mamma e le routine e la programmazione della giornata devono iniziare a far parte della tua vita, se non vuoi soccombere sotto mille impegni.

Nei miei primi periodi di questo mio nuovo status, soprattutto durante il mio pendolarismo per lavoro, ho puntato la sveglia molto prima degli altri componenti la famiglia, in modo tale che potessi preparare tutto in tempo: la colazione, i vestiti e i grembiulini stirati o la merenda per la ricreazione.

Nonostante abbia quindi assaporato questa nuova energia molto da vicino, non posso dire però di averla sedimentata come abitudine, anzi tutt’altro.
La stanchezza accumulata in questi anni, mi ha portato a vivere alti livelli di stress con grandi difficoltà a proseguire nel mio intento.
Oggi ho capito però che succedeva perché sbagliavo metodo.

A ciascuno il suo

A Gennaio, nel periodo in cui si pensa a ciò che si vorrebbe fare nel nuovo anno, e si riprogrammano tutti gli impegni, mi sono imbattuta per puro caso in un webinar tenuto dalla bravissima Giulia Viti, proprio sulla routine mattutina.

Giulia è una professionista che imposta il suo lavoro di coaching sull’aiutare gli altri, le donne in particolare, a ritrovare la propria identità, per conoscersi meglio e riuscire a darsi degli obiettivi realizzabili. Quello della routine è solo uno dei percorsi che propone.

Con un fare molto delicato e discreto, Giulia mi ha accompagnato nello sperimentare un nuovo modo di pensare a questo momento della giornata.
Non un tempo pieno di impegni da aggiungere a quelli che già abbiamo, ma uno spiraglio di vita tutta per noi, fatta di tante piccole attività che possano darci l’energia per partire con il piede giusto.

Si tratta di un metodo da lei stessa sperimentato e per il quale ha avuto riscontri misurabili da altre donne, altre Trasformatrici, come le chiama lei.
Giulia non ti dà una ricetta precompilata ad ingredienti fissi.
Ti aiuta a trovare i tuoi, i giusti tempi di cottura e le giuste dosi.
É un lavoro di accompagnamento verso un sentire diverso, per dare una svolta alla propria vita.

Io mi sto ancora sperimentando. Ma sento che sta funzionando.
Si dice che le abitudini impieghino 21 giorni per solidificarsi, e io ci sono quasi.
Posso dire infatti che sento già la salutare dipendenza.

La mia routine mattutina

Io ho scelto di sperimentare una routine mattutina per tutti i giorni della settimana escluso la domenica.
E per non dimenticarmi niente (almeno in questi primi periodi) ho deciso di dedicare un quaderno esclusivamente al report delle attività che eseguo ogni giorno.

Volevo fin dall’inizio partire con una bella frase motivazionale, e così ho scelto un quaderno della Legami che richiamasse la felicità.

La mia ricetta

  • Al suono della sveglia (ore 6) mi trasferisco in sala dove con la finestra aperta eseguo una respirazione diaframmatica per circa tre/cinque minuti.
    Questa attività è il preludio alla meditazione utile ad accompagnare fuori i pensieri, soprattutto quelli negativi.
  • Attività manuale: colorare o disegnare.
    Anzi, a proposito, sapete che questa ricerca della routine perfetta mi ha fatto riscoprire una mia vecchia passione per il disegno? Ve ne parlerò.
  • Gratitude journal: tre motivi per cui sono grata (di solito mi riferisco al giorno prima)
  • Lettura
  • Preparazione (doccia, scelta degli abiti e trucco)
  • Stretching

Come fare la routine mattutina con i bambini?

Con un bambino di due anni e mezzo la mia routine è davvero particolare.
Ho iniziato seguendo i consigli di Giulia e dopo una sola settimana sono riuscita anche ad inserire delle routine per il mio bimbo, che a volte si sveglia insieme a me o poco dopo.
Le attività che facciamo insieme sono ovviamente diverse da quelle che faccio quando sono da sola.
Ma dedicando questo tempo tutto a me e a lui con tempi scanditi e ben definiti, siamo già riusciti a trovare un equilibrio e a dividerci i tempi in modo tale che io riesca a fare quelle piccole attività che sento essere necessarie per iniziare bene la mia giornata.

E voi conoscete il metodo della routine mattutina?
Ne avete una?
Raccontatemela nei commenti.

 


Se l’articolo vi è piaciuto lasciate un commento qui sotto
E non dimenticate di iscrivervi alla mia newsletter per ricevere aggiornamenti su tante belle novità e fantastici regali.

icon_telegram


Unitevi al canale Telegram, per utili consigli di lettura per bambini.

 

 

 

10 Risposte a “Come costruire la tua routine mattutina ideale”

  1. Per me avere una routine mattutina come la intendono in molti è complicatissimo. Vuoi perché sono sempre in giro, vuoi perché ho una malattia che ogni giorno riserva sorprese. Ma sono riuscita a sviluppare una pratica per la quale ho una mezza routine fissa e una serie di varianti a seconda di quello che sarà la giornata in base a come si presenta la mattina. 🙂

    1. Esatto. È proprio così. È quello che succede a me con il bimbo.
      Quando si sveglia presto, la mia routine viene leggermente sconvolta. Ma ho di scorta un po’ di attività e riusciamo a stare bene insieme 🙂
      Grazie di essere passata.
      A presto.

  2. Anche io da qualche mese ho scoperto la routine mattutina, ma con la scusa che non riesco a svegliarmi così presto è molto molto limitata! Vedremo se gradualmente riuscirò ad alzarmi più presto!

    1. Non importa mettere mille impegni. Una routine mattutina stanche essere breve. L’importante è che contenga tutto quello che fa stare bene.
      A presto. E grazie di essere passata di qui.

  3. Fin da piccola la mia routine mattutina è ben stabilita da ritmi cadenzati e abitudinari. Il difficile è stato dal momento in cui è arrivato mio marito a vivere con me e quando sono arrivati i bambini. Ecco questo tuo post con tanti e meravigliosi consigli, mi fanno rivedere la luce in fondo al tunnel e penso che presto mi riprenderò la mia routine mattutina come una volta.

    1. Contenta di averti ispirata.
      Devo dire che un marito può essere effettivamente un ostacolo 🙂 scherzi a parte. Tienimi informata su come va 🙂
      A presto.

  4. Ho comprato il libro “The Miracle Morning” e ho adattato la morning routine proposta alle mie esigenze: il risultato è che non riesco ad essere costante, ma quando mi applico, ottengo grandi risultati giornalieri. Dovrò pian piano trasformarla in abitudine!

    1. Si. Conosco il libro.
      Ma secondo me è troppo impostato.
      Io ho trovato il giusto equilibrio in questa via che intrapreso.
      Fammi sapere come va.
      Grazie di essere passata.
      A presto

  5. Devo dire che spessissimo ho cercato di creare una mia morning routine. Purtoppp non ci sono ancora riuscita e la pigrizia di alzarsi nel minor tempo utile per scappare al lavoro rimane il mio mantra. Mi piacerebbe fare di più e cercherò di ragionarci quanto prima.

    1. Ciao Vittoria,
      Io ho iniziato questo percorso con Giulia che con calma e fiducia mi sta accompagnando.
      Vero è che probabilmente mi ha trovato pronta. Avevo bisogno di questo. E ci siamo trovate.
      Quando sarai pronta, troverai anche tu il tuo modo e la tua strada.
      A presto.