Come realizzare i propri sogni. La mia sfida.

Come realizzare i propri sogni

Bello sarebbe se esistesse una bacchetta magica con cui poter realizzare i propri sogni. Oppure incontrare un bel genio della lampada che all’improvviso esce fuori e ti aiuta ad esaudire tre desideri.

Questo accade nelle favole che raccontiamo ai nostri bambini.
Ma in versione diversa, può succedere anche a noi adulti.

A volte i sogni si presentano cosparsi di quella nebbia fitta dell’incertezza che ci fanno apparire tutto poco chiaro. E allora sai di avere un sogno, senti di avere le energie per esprimere te stesso in altro, ma ancora non sai che cosa chiedere al Genio.

Un modo è fermarsi o almeno questo è il modo di molti.
Anche nelle attività creative, quando ci troviamo di fronte al classico blocco dell’artista, ci viene suggerito di far spaziare la mente su altro. Uscire fuori dalle solite abitudini e dai soliti circoli mentali.

Il mio metodo

Io invece di solito non mi fermo.

E così tre anni fa, quando ho aperto il mio cassetto e ho recuperato il mio sogno ormai sommerso di polvere e ingiallito dal tempo, ho iniziato a cercare di ripulirlo degli acciacchi e dargli nuova vita.

Non è stato semplice, né veloce.

Nel frattempo la vita va avanti, i figli nascono e crescono. La scuola e le attività extra scolastiche ti tengono impegnata in ogni minuto della giornata.

E così, è nato questo blog, ed insieme tante altre collaborazioni.
Ho conosciuto persone, virtualmente, ma molto più vere di altre che conosco in carne ed ossa.

Ho imparato dalle altre realtà, osservando e ponendomi domande.
E quindi poi Facebook, Twitter, Instagram. E la SEO, non ce la mettiamo?

Mi sono informata e ho studiato molto e poi un giorno per caso trovo delle selezioni per un master in social media marketing e inizio a pensare che il mio sogno avrebbe potuto riverniciarsi di modernità e avrebbe potuto assomigliare molto a questo percorso.

A questo master si accede per merito, attraverso un iter di selezione composto di quattro passi.
Mi prendo il tempo per pensare a come affrontarlo al meglio.
E ce la faccio.

Il 5 aprile scorso, esce la lista di quelli che ce l’hanno fatta e che potranno partecipare al master.
Mi cerco fra gli esclusi, ma non mi trovo. Piano piano i miei occhi salgono la graduatoria e lì, leggo il mio nome.

Prima!
Non posso crederci.

I miei occhi si riempiono di lacrime. Forse il mio sogno ha trovato una casa.
L’emozione da lì a pochi giorni lascia il posto a tante altre sensazioni.
Torno sui banchi scuola e i miei compagni provengono da ogni parte d’Italia.

Ogni settimana due lezioni, e poi i compiti e i lavori di gruppo.
Non ci conosciamo, ma siamo tutti sulla stessa barca. E siamo tutti entusiasti di stare in questo percorso.
Iniziano i primi confronti, gli scambi di opinioni e di conoscenze.
Ritrovarsi in una classe di 38 persone, ognuno di noi con molteplici specializzazioni e competenze proprie, accresce la nostra professionalità.

Questa è Sqcuola di Blog.
Un luogo virtuale in cui si incontrano realtà distinte. Ma dall’incontro della diversità si sa, si ottiene solo miglioramento e arricchimento.

E poi ci sono i professori, i tutor, gli ex compagni che fanno il tifo per noi.
Il tutto racchiuso in una relazione virtuale che a fine Ottobre si è finalmente rivelata.

L’incontro di persona

SQcuola di Blog

Dal 26 al 28 Ottobre, infatti, si è svolta a Parma (città sede della scuola) una ‘tre giorni’ dedicata a formazione in presenza e alla presentazione dei nostri Project-work ai quali abbiamo lavorato intensamente negli ultimi venti giorni di master.

Si, perchè il format di questa scuola prevede molta interrelazione tra di noi e lavori di gruppo svolti durante tutti i lunghi sei mesi del master. In chiusura poi una specie di tirocinio, e cioè la realizzazione di progetto di pianificazione strategica di comunicazione per una azienda, che credendo nel progetto di questo master si affida a noi e ai nostri tutor, project manager ed esperti del settore.

In questo incontro dal vivo, l’emozione di conoscerci e ri-conoscerci è stata tanta e ancora mi accompagna dopo un po’ di settimane.
Dopo lunghi mesi di collaborazione abbiamo potuto dare un volto ai nostri prof, e ai nostri compagni di avventura.
Sqcuola di blog non è solo un executive master, composto da 500 ore di lezione e moduli in fad da studiare e completare a casa.

Ma è soprattutto uno stimolo e un modo per capire se questo è quello che fa per te.
È un percorso duro, che richiede tanta tenacia. E quindi ti mette alla prova.
Io non avrei potuto arrivare alla fine di questo percorso se non avessi avuto al mio fianco mio marito e i miei bambini che comprendendone l’importanza mi hanno lasciato spazio e mi hanno aiutato dandomi tempo.

Adesso però so che posso farcela.
Che questa via che qualche tempo fa ho intrapreso cercando di dare nuova vita ai miei sogni, può diventare la mia strada.

E ora?

E ora lo studio continua. E nel frattempo continuerò a scrivere, ad interessarmi al mondo digitale, al mondo social, al web che oggi è un po’ la mia isola felice.

Adesso sapete perchè in questi mesi sono un po’ sparita qui dal blog.

Ho abitato altre realtà, ma in fondo, sono sempre stata qui.

 


Se l’articolo vi è piaciuto lasciate un commento qui sotto
E non dimenticate di iscrivervi alla mia newsletter dove presto vi racconterò tante belle novità.

icon_telegram


E non dimenticatevi di unirvi al canale Telegram, per utili consigli di lettura per bambini.

 

 

 

Post correlati

6 Risposte a “Come realizzare i propri sogni. La mia sfida.”

  1. Non sono sicura che 3 desideri possano bastare! Povero genio, con me avrebbe un gran da fare! Ad ogni modo, cerchiamo di mettere a frutto tutto ciò che stiamo imparando!

    1. Lo stiamo facendo Simona 🙂
      Um abbraccio!

    2. Ciao Federica,
      Grazie per il post. Mi dai ulteriori dettagli sul master? Esistono slide da scaricare? Che validità ha l’attestato (nazionale soltanto)? Come sono le prove dei webinar? E come è stato il test d’ingresso?

      Grazie 🙂

      1. Ciao Isabella, grazie a te per essere passata da qui.
        Velocemente ti dico che il master da’ l’accesso a tantissimi moduli fad, la maggior parte con test finale, ai quali avrai accesso per tutta la durata del master.
        I webinar invece sono in diretta due volte a settimana.
        Il test d’ingresso consta di due test a risposta multipla di un centinaio di domande ciascuno.
        Poi c’è una valutazione su Curriculum e Lettera di presentazione.
        Per quanto riguarda l’attestato non ti so dire esattamente che tipo di validità abbia anche all’estero.
        Per questo dovresti sentire direttamente la segreteria del Master.

        Comunque, per qualsiasi altra cosa scrivimi a federica@mammaraccontami.com

        A presto.
        Federica

  2. Complimenti Federica!!!! Brava, anche se non si dovrebbe dire perché lo sai da sola, ma fa sempre piacere! I sogni che si trasformano in determinazione e diventano realtà, sono il primo passo verso un mondo migliore.

  3. Anna Bastianelli dice: Rispondi

    Congratulazioni che fantastico traguardo!
    Devi essere davvero fiera di te e della tua famiglia
    P.s. Non so se ti ricordi ma ci siamo conosciute ad un Blogging Breakfast al Palace Hotel a Viareggio, io ero la ragazza – e purtroppo lo sono ancora – con il blog in fase di “montaggio”!

Lascia un commento