Come raccogliere i ricordi di viaggio? Scarica il diario di viaggio per bambini

Diario di viaggio 2018

Tempo di vacanze, tempo di diario di viaggio.
Voi siete tipi da diario dove appuntare pensieri e riflessioni giornaliere – anche quando siete in viaggio – oppure siete degli accumulatori seriali di scontrini, biglietti dei musei, del treno, volantini e cartoline?

Noi apparteniamo molto di più a questa seconda categoria e fino a qualche tempo fa l’unico modo che conoscevamo per conservare tutti questi nostri ricordi era quello di mettere tutto dentro una scatola che inevitabilmente finiva in qualche posto nascosto della casa trasformandosi in breve tempo in qualcosa di non fruibile.
Proprio per questo motivo abbiamo da poco iniziato a sperimentare un metodo per poter ricordare tutto quello che abbiamo visto e vissuto, senza però vederci sommersi da scartoffie e scontrini che inevitabilmente si cancellano con il tempo.
L’idea è quella di raccogliere tutto il materiale che ci sembra interessante durante il viaggio. Portiamo sempre con noi una cartellina nello zaino in cui conserviamo qualsiasi tipo di ricordo della vacanza, compresi biglietti da visita dei locali dove abbiamo mangiato o l’involucro di un buon dolce che abbiamo assaggiato.

Una volta rientrati a casa, ci prendiamo del tempo per creare un fotolibro della nostra vacanza, con commenti e sensazioni ancora a caldo, grazie ad uno dei tanti servizi online veloci ed economici.
Ma oltre alle classiche foto, uniamo a questa serie di ricordi anche le foto (o meglio le scannerizzazioni) di tutte le carte raccolte e che meglio rappresentano il ricordo che vogliamo conservare.

Tutto questo è un modo molto simpatico per immortalare il momento e fissare nella nostra memoria i bei momenti vissuti. Tra l’altro ci permette di conservarlo in una forma molto godibile, dato che viene riposto nella libreria insieme agli altri libri e quando ci viene voglia possiamo ripercorrere quei momenti.

Per un bambino, cosa significa il viaggio?

Viaggiare con i propri genitori è una esperienza importantissima per i bambini, che indipendentemente dalla età avranno comunque un ricordo (cosciente o no) ma che accompagnerà loro nella vita futura. Il ricordo di un momento spensierato, fuori dagli schemi e dalle routine di tutto l’anno, saranno sempre una calda carezza.

Quindi senza troppo rimanere ancorato all’idea di dover per forza immortalare il momento, per rinfrescare la memoria di un bambino piccolo è però sicuramente un buon metodo quello di mostrare foto e ricordi.
Ma ancora più utile a mio avviso, quando l’età del bambino lo consente, è quello di renderlo partecipe nella costruzione di questo ricordo.

Quindi, cosa c’è di meglio di un diario di viaggio da compilare durante la vacanza che lo aiuti a fissare le sue emozioni e sensazioni che ha appena vissuto?

Per creare un diario di viaggio basta una penna e un quaderno bianco, ma volendo rendere più interessante questa attività ne ho realizzato uno specificatamente per bambini che vogliono dilettarsi in questa attività.

Il formato di questo piccolo fascicolo è un A5, che ho pensato essere una misura utile per essere trasportato in un piccolo zainetto.
Per meglio coinvolgere il bambino nel vivere attivamente la vacanza, nelle ultime pagine ho inserito “Il passaporto del viaggiatore” dove è possibile inserire i timbri degli uffici turistici delle località visitate, dei rifugi o dei musei.
Di solito, specialmente nei posti più turistici, non è diffcile trovare operatori disposti ad applicare un timbro sulla pagina di un diario di un bambino. Ma qualora non fosse possibile può essere comunque divertente utilizzare un qualsiasi altro timbro con apposta a mano l’indicazione del luogo visitato e della data. In alcune pagine il diario potrà essere completato una volta ritornati a casa (quando cioè avremo sviluppato le foto fatte in viaggio).

Per i bambini che ancora non sanno scrivere, sarà utile l’aiuto del genitore.

Se volete ricevere il pdf scaricabile e stampabile del mio diario di viaggio per i bambini, iscrivetevi alla newsletter inserendo il vostro nome ed indirizzo email nel box qui sotto, e lo riceverete nella vostra casella di posta.
Se entro pochi minuti non trovate niente, date un’occhiata allo spam.

Iscriviti alla Newsletter e ricevi il Diario di Viaggio per bambini

* richiesto



Post correlati

34 Risposte a “Come raccogliere i ricordi di viaggio? Scarica il diario di viaggio per bambini”

  1. Ma dai è un’idea carinissima questa, sicuramente la mia piccola peste piacerà

    1. Ma grazie!
      Fammi sapere come è andata poi 🙂
      Grazie.
      A presto

  2. Molto bella l idea del diario di viaggio. Anche io per anni ho raccolto di tutto, poi quando mi sono trasferita in australia ho dovuto buttare via tutto. Un dispiacere immenso. Se avessi letto prima avrei fatto le foto, ma nn mo è venuto in mente. Grazie per questi suggerimenti

    1. Beh, puoi cominciare adesso, no? 🙂
      Grazie della tua visita 🙂
      A presto

  3. Ottima idea! Non vedo l’ora di testare il vostro format questa estate con la piccola di casa!

    1. Perfetto! Fammi sapere il risultato 🙂
      Grazie di essere passata di qui.

  4. non avevo mai pensato al diario di viaggio per bambini! mi piace troppo l’idea !

    1. Ma grazie? Lo hai scaricato? Mi farebbe piacere conoscere la tua opinione di mamma 🙂
      Grazie della visita.

  5. Grazie Federica, dai sempre degli ottimi consigli e importanti spunti di riflessione !

    1. Grazie Simo. Troppo buona 🙂

  6. Hai proprio ragione, specialmente per una come me che fa una gran confusione tra una gita e l’altra, un luogo e l’altro, l’idea di un diario realizzato insieme ai bimbi è ottima! Loro poi si sentono protagonisti e ricordano con piacere. Anzi vedere che riescono a ricordare li fa sentire grandi!

    1. Esatto! E inoltre è anche un buon modo per intrattenerli 🙂
      Se scarichi il diario, fammi sapere cosa ne pensi 🙂 Grazie 🙂

  7. Ma sai che da piccola mia mamma me lo faceva fare? Anzi, lei mi aveva solo dato l’idea, poi in realtà me lo gestivo io. Puntualmente lo perdevo e nella vacanza dopo dovevo comprarne un altro. Appuntavo proprio i momenti del viaggio tipo “ore 10. 00 pausa in autorill”.

    1. Bravissima tua mamma.
      E “ore 10.00 pausa autogrill”, mi sembra una di quelle cose più fighe da ricordare 🙂
      Anche io da bambina adoravo gli autogrill.
      Chissà perché 🙂
      Grazie di essere passata.

  8. Non ho dei bambini ma bambina lo sono stata, e mi sono molto rispecchiata in quest’articolo, anche perché con gli anni ho perso tanti ricordi che invece avrei voluto conservare. Brava!

    1. Vero, è un modo per ricordare eventi e fatti avvenuti da bambina. Ma anche per recuperare il come eravamo e vivevamo le cose da piccoli. Grazie della tua visita.

  9. Questa è una idea meravigliosa sai che non ci avevo mai pensato!?

    1. Grazie 🙂 Sono felice di averti dato un’idea 🙂
      Se scarichi il diario fammi sapere che cosa ne pensi!

  10. Manuela Iannacci dice: Rispondi

    È un’idea carinissima,mi sono iscritta per riceverlo,farò contenti i miei bimbi!

    1. Sono felice 🙂
      Fammi sapere come ti ci sei trovata. Commenti e suggerimenti sono bene accetti.
      Grazie 🙂

  11. Martina Bressan dice: Rispondi

    quando ero più piccola mi compravo dei quaderni per scrivere dei diari di viaggio per le vacanze che facevamo durante l’anno.. tornata a casa mi piaceva integrare il tutto con le foto (che all’epoca ancora si sviluppavano perchè c’era il rullino). La trovo davvero un’ottima idea per i bimbi, a me ha aiutato molto.

    1. Ti ringrazio.
      Sono contenta ti piaccia l’idea.
      Grazie di essere passata di qua 🙂 A presto.

  12. E’ un’idea bellissima, che potrebbe essere perfetta anche per i grandi. Troppo spesso metto le cose in una scatola e poi me ne dimentico. Il diario in forma di libro potrebbe essere un’occasione per aprirlo e dargli una sfogliata ogni tanto. Anche a distanza di anni.

    1. Sicuramente, anche per i grandi.
      Grazie mille della visita. A presto.

  13. Io ho accumulato per tanto scontrini e biglietti, poi sono iniziati i traslochi e chissà dove sarà quella scatola!!

    1. Eh si… Questo è un po’ il rischio dei ricordi.
      Meglio rimanere ancorati al presente piuttosto che al passato. Ma per i bambini il diario è un buon modo per imparare anche a mettere per scritto le emozioni.
      Grazie di essere passata.
      A presto 🙂

  14. Che bellissima idea! Federica sei un vulcano, peccato che quando mia figlia era piccola non ho avuto la tua stessa idea!!

    1. Grazie Sabrina.
      Puoi sempre iniziare adesso 🙂
      Grazie della visita. 🙂

  15. Buongiorno Federica, mi sono iscritta alla mailing list e vorrei scaricare il diario di viaggio per la mia bambina. Come devo fare? Mi sembra davvero un’idea carina, un bel ricordo del suo primo vero viaggio.
    Grazie

    1. Ciao Stefania, il link per ricevere il diario di viaggio ti arriva insieme alla conferma di iscrizione alla mailing list.Fammi sapere se hai problemi.
      Grazie di essere passata a trovarmi.

  16. Idea davvero bellissima!!! Penso a quando sarà adulto e sfoglierà il suo diario di viaggio degli 8 anni!!!!! Grazie per il suggerimento

    1. Grazie a te per essere passata di qui 🙂
      A presto.

  17. azzurra scolaro dice: Rispondi

    ciao mi sono iscritta ora come faccio per ricevere il diario di viaggio?

    1. Ciao, se hai seguito la provedura di doppia conferma della newsletter, dovrebbe esserti arrivata una mail con il link per scaricare il diario.Fammi sapoere in caso di problemi.
      Grazie.

Lascia un commento