HOW-TO: Come fare un semplice mandala

In rete si trovano tantissime risorse di immagini di mandala da stampare e colorare, ma quando siamo alle prese con i bambini, è sempre la velocità che ci deve contraddistinguere.

Al bambino viene in mente di giocare con un dinosauro?
Ok, bisogna trovare subito un dinosauro, e se non ce lo abbiamo va costruito con carta e forbici.
Gli viene in mente di colorare un Mandala?
Non c’è tempo, non possiamo collegarci ad internet, cercare l’immagine, e stamparla.
Non c’è tempo.
E allora, va fatto!
L’importante è sempre avere a disposizione, carta, penne e matite colorate.
E con un po’ di fantasia, l’attività arriva al suo scopo divertendoci.
Quindi muniamoci di foglio bianco, e matita (possibilmente nera).
Facciamo chiudere gli occhi al bambino e poi chiediamogli di disegnare una figura geometrica (ad esempio una stella) e senza lasciare la penna dal foglio, proseguire disegnando un cerchio e poi un triangolo.

L’attività fatta ad occhi chiusi permetterà al disegno di non essere perfetto, e proprio quello darà modo di creare delle sovrapposizioni di linee che a loro volta andranno a creare degli spazi geometrici e non, pronti per essere colorati poi a piacimento.

Certo, non sarà facile produrre dei bei disegni ad arte, ma saranno comunque qualcosa di unico, da personalizzare con la fantasia dei colori.

A seconda dell’età del bambino, l’attività può essere svolta con la guida un po’ più sicura dei genitori, aiutando il tratto della manina, e volendo aumentare la complessità del disegno, o per una attività ancora più divertente, si può lavorare con più di una matita alla volta, accoppiando le matite nella mano e raddoppiando così i tratti.

Post correlati

Lascia un commento