147764725850128129
Fai da te, Lavoretti con i bambini

Il nostro Halloween con il PlayMais®

Conoscete PlayMais®?
Io l’ho scoperto grazie alla mia amica Daniela che mi ha segnalato questo fantastico kit per dare libero sfogo alla fantasia dei bambini in totale sicurezza: sono piccoli fiocchi colorati realizzati con mais, acqua e colorante alimentare, con i quali si può costruire una vasta quantità di figure. Inoltre possono essere usati anche per “colorare” dei disegni attaccandoli sul foglio come fossero tessere di un puzzle e si possono tagliare, schiacciare, modellare, pitturare e vengono uniti l’uno con l’altro semplicemente con un pochino di acqua.
Il kit di solito viene fornito con un coltellino, una spugnetta che deve essere inumidita per poter attaccare insieme i pezzetti e un piccolo depliant su cui sono mostrate alcune immagini di ciò che è possibile realizzare. In alcune confezioni si trovano anche delle schede da colorare, ma nel caso non le abbiate trovate è possibile scaricarle gratuitamente da qui.
I PlayMais sono delle vere e proprie costruzioni con l’unica differenza che i fiocchi non possono essere riutilizzati, anche se con qualche piccolo stratagemma, in alcuni casi, io sono riuscita a sfruttare qualche piccola parte.
E’ un gioco fantastico a mio avviso, perché con il solo ausilio di una spugnetta si possono creare moltissime figure, stimolando la creatività dei bambini e sviluppando la manualità. Essendo realizzato con prodotti naturali, lo rende un gioco sicuro e biodegradabile.
Ieri, con l’avvicinarsi della festa di Halloween, mi è tornato in mente questo gioco e con mio figlio abbiamo provato a fare delle decorazioni in tema.
Abbiamo iniziato realizzando delle zucche, attaccando insieme in cerchio alcuni pezzetti di colore arancione, modellandolo della forma opportuna e attaccando poi il picciolo verde. Per gli occhi, il naso e la bocca ho utilizzato invece dei pezzi di cartoncino nero, ma avrei potuto anche disegnarli con una penna nera.
Non essendo invece presente tra i pezzetti di mais uno di colore nero, per realizzare dei ragni paurosi –  così come mi chiedeva mio figlio – ho utilizzato dei pezzi grigi, ho attaccato e modellato le 8 zampette insieme e in seguito ho colorato tutto di nero con un pennarello a punta larga. Per gli occhi invece ho utilizzato dei pezzettini di mais bianco.
Insomma, con questi mattoncini plasmabili si possono fare un’infinità di cose, basta aprire la porta della fantasia.
E anche quello che sembra difficile, con questo metodo diventa facile.
Scommettiamo che è possibile fare anche una ragnatela per i nostri ragni?
Stasera proveremo!
Ma intanto:

Happy Halloween!

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

About Author

Federica

Sono Federica e nel blog mi occupo di tematiche per bambini, ma soprattutto propongo modalità di interazione con i più piccoli attraverso la lettura.
Amo i libri e tutti i mondi lì racchiusi. Dentro le loro pagine trovo soluzioni e idee quasi per tutto.
Co-fondatrice e coordinatrice di un book club (https://www.facebook.com/illumilibro/) che si riunisce da ben 9 anni, sono mamma di un bambino di 5 anni e uno di poco più di un anno.
La mia libreria adesso consta di un notevole numero di libri per bambini. Sul blog potete leggere le mie recensioni e tanti altri spunti sul mestiere di mamma.

Leave a Reply

Required fields are marked*